Categorie
Infermieri 118 Professione Infermiere

Nasce SIEMS, società scientifica multidisciplinare dell’emergenza sanitaria.

Non tarda a nascere la società scientifica dell’emergenza sanitaria fondata da un centinaio di rappresentanti autorevoli del sistema 118 Italiano in disaccordo o fuoriusciti con la vision e la gestione della SIS 118 di Mario Balzanelli.

Come ipotizzavo nell’articolo di ottobre, quando fu chiara ed evidente la spaccatura all’interno della società SIS118 in occasione del congresso di Catania, si è concretizzata la fondazione della SIEMS (Società Italiana dell’Emergenza Sanitaria). L’atto formale è avvenuto il 30 gennaio 2020 presso la “casa della sicurezza” a Roma.

Tutti gli operatori del settore, e di tutte le Regioni italiane, saranno insieme (presenti anche i personaggi “storici” del 118 italiano) per dare voce e corpo a una società scientifica che crede nel confronto, nella condivisione e nell’evidenza scientifica, e vuole diventare un autorevole riferimento non solo per gli addetti ai lavori e per il mondo politico e istituzionale ma anche per i cittadini tutti.

La SIEMS si configura sin da subito some società scientifica multidisciplinare composta da Medici, Infermieri, operatori tecnici e mondo del volontariato del soccorso. Questo aspetto non è secondario perché oltre ad essere un chiaro proposito di superamento delle frammentazioni che ad oggi impediscono una visione a 360° del sistema del soccorso sanitario, è uno dei problemi (non l’unico) che da diverse parti è stato sollevato in SIS118 e che ha portato alla fuoriuscita dalla stessa di un gran numero di illustri rappresentati del sistema 118 Italiano.

Rimane l’interrogativo su una spaccatura dagli aspetti propriamente geografici con i direttori e responsabili dei Servizi di Emergenza Territoriale 118 e delle Centrali Operative delle regioni del Sud rimasti in larga misura fedeli a Balzanelli (SIS118) e quindi alla sua visione del sistema considerata da molti medico centrica, contrapposti ai “fuoriusciti” i quali provengono prevalentemente delle realtà del nord. Questi ultimo, a ragione, si definiscono una società multidisciplinare, considerato che al nord è effettivamente così sin dalla nascita del 118.

SIEMS annuncia in un comunicato stampa che chiederà il riconoscimento ufficiale al Ministero della Salute e i numeri trapelati relativamente ai soci fondatori (si parla di un centinaio da tutta Italia ndr) fanno sperare che questo passaggio sia una formalità.

Intanto il neo Presidente Dott. Mario Costa, rende noto in un’intervista che in autunno è previsto il primo congresso e parla di alcune iniziative formative e informative in cantiere rivolte a cittadini e alle scuole sul primo soccorso in ambiente extra-ospedaliero.

Di parere opposto a Balzanelli sembrano anche le dichiarazioni relative al NUE112 (Numero Unico dell Emergenze) considerato nel comunicato SIEMS più come un’occasione di innovazione e integrazione con altri soggetti istituzionali che il nemico numero uno del sistema 118 da bypassare.

La partenza sembra ottima, soprattutto in considerazione dell’aspetto di un approccio multidisciplinare più volte invocato anche dal sottoscritto. C’e chi si è accorto che non può essere solo una figura tra le tante impegnate quotidianamente nel settore a dettare l’agenda delle riforme del 118 con una vision monopolistica ormai superata dai fatti e dai numeri. La qualità arriva quando a tutti è data la possibilità di contribuire per le proprie competenze e chi sgomita spesso lo fa con scopi meramente occupazionali che poco hanno a che vedere con un’attenzione alla qualità del sistema e una reale volontà di miglioramento.

copyrightRiproduzione riservata


Se ti è piaciuto condividilo via
Commenta via Facebook

Notifiche

Ricevi una notifica quando viene pubblicato un nuovo articolo su questo argomento